gli spettacoli

spettacoli_barra_alta

2014

Upcoming | Archive: 2018 2017 2016 2015 2014 2013
  • ven
    01
    ago
    2014
    mar
    05
    ago
    2014

    ESTERNIscespiriani

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    PER PRENOTAZIONI CONTATTARE: tel. 347 08 40 413 (Monica)

    def_cartolina_esterni_scespiriani_2014KATZENMACHER
    nuova produzione
    ESTERNIscespiriani
    ideazione e regia di Alfonso Santagata con Rossana Gay, Johnny Lodi, Daria Panettieri, Massimiliano Poli, Alfonso Santagata, Tommaso Taddei
    musiche dal vivo eseguite dalla Banda Filarmonica G.Verdi di Gavorrano.

    ESTERNIscespiriani nasce da una partitura libera e itinerante.
    Il luogo è il cimitero.
    Ormai luogo di vita, di conflitti.
    Calibano è il dirigente responsabile del cimitero; comanda  a bacchetta i becchini, controlla se lavorano, protegge il suo cimitero come fosse la sua isola ….e di Ariel non si fida.
    Tutto è già accaduto: conflitti, sentimenti, emozioni; restano solo sapori e colori con l’ultimo canto che si ripete all’infinito.
    Il teatro ha la capacità di inventare le “creature eterne”: Otello, Amleto, Riccardo, Lear, Desdemona, Ofelia; miti che consegnano la loro sfida agli uomini, alla natura e agli déi.
    Non moriranno mai, basta evocarli per farli tornare; nessuno ha il potere di ucciderli, di annientarli.
    Le creature evocate si prendono delle libertà, altre strade da quelle che hanno praticato nella vita, come se l’Ade avesse mutato il loro carattere.
    Assumono ora il linguaggio dell’eroe tragico, portandolo a dimensioni gigantesche, titaniche, che rendono le loro cadute clamorose e memorabili.
    La risalita alla luce produce mescolanza di tragico e comico, ricca di contraddizioni e ironie che hanno dato origine al teatro dell’assurdo.
    Non esistono barriere tra reale e fantastico, tra menzogna e verità, tra spirito e corpo, tra razionale e irrazionale, tutto è sullo stesso piano: poesia e follia si fronteggiano. La follia è spinta da una visione deformata della realtà, è capace tanto di minarla quanto di edificarla …Il vento prende il sopravvento...
    Alfonso Santagata

    Posto Unico Intero Euro 8,00
    Posto Unico Ridotto Euro 5,00
    Gratuito da 0 a 6 anni
    Ridotto da 6 a 18 anni e over 65  

  • ven
    08
    ago
    2014

    HANNO TUTTI RAGIONE DI PAOLO SORRENTINO CON IAIA FORTE

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    IAIA FORTE
    HANNO TUTTI RAGIONE di Paolo Sorrentino
    musiche Pasquale Catalano / eseguite da Fabrizio Romano
    scene Equipe di Scena / elementi scenici Katia Titolo
    disegno luci Paolo Meglio
    foto di scena Rocco Talucci
    aiuto regia Carlotta Corradi
    Pierfrancesco Pisani / Off Rome

    L’idea di mettere in scena il protagonista del romanzo di Sorrentino mi è venuta per innamoramento. Avevo letto in pubblico due capitoli del libro a Fiesole, e il piacere di incarnare Tony Pagoda e di dare suono alla bellissima lingua del libro è stato tale, che mi ha fatto desiderare di farne uno spettacolo. Questo cantante cocainomane, disperato e vitale, è una creatura così oltre i generi che può essere, a mio avviso, incarnato anche da una donna. Mi piace immaginare che il ghigno gradasso di Pagoda nasconda un anima femminile, una “sperdutezza”, un anelito ad un “armonia perduta”. E poi, semplicemente, il teatro è, per fortuna, un luogo dove il naturalismo può essere bandito, ed i limiti della realtà espandersi. Lo spettacolo è concepito come un concerto, in cui i pensieri del cantante nascono nell’emozione di esibirsi davanti a Frank Sinatra, al Radio City Music Hall. In una sorta di allucinazione del sentire provocatagli dall’ alcool e dalla cocaina, Pagoda, mentre canta, è attraversato da barlumi di memoria, illuminazioni di sé, “struggenze” d’amore, sarcastiche considerazioni partorite tra le note delle canzoni, dove la musica che accompagna la performance dialoga con le parole stesse usate come una partitura. Un flusso di pensiero che, avendo già interpretato Molly Bloom di Joyce, mi ha incantato come un negativo maschile allucinato e rauco di quell’urlo di amore di Molly, di quell’urlo a cui amo dar voce nei personaggi che incontro.
    Iaia Forte

    Posto Unico Intero Euro 13,00 + 2,00 di prevendita
    Gratuito da 0 a 6 anni

    In collaborazione con ADARTE SPETTACOLI 

  • mar
    12
    ago
    2014

    CALICI DI STELLE

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    RanissCALICI DI STELLE
    In collaborazione con CITTA’ DEL VINO, STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA, ASSOCIAZIONE NUOVA PROLOCO GAVORRANESE E I PRODUTTORI DI VINO E DEI PRODOTTI TIPICI DI GAVORRANO E DELLE COLLINE METALLIFERE
    Musica, performance, degustazioni di prodotti tipici del territorio del Monteregio
    con intervento musicale di: RANISS
    Con Mario Poli Corsi - Vocals +Guitar, Alessio Dell'Esto – Bass, Andrea Alunno Minciotti – Guitar, Davide Nosso – Drums

    I Raniss sono una band Alternative Rock Grossetana fondata dal dassista Alessio Dell’Esto e dal frontman/chitarrista Mario Poli Corsi. I due sono cresciuti insieme e creato questo nome dal 1997, spaziando svariati generi musicali che vedevano Mario come batterista (suo strumento di origine). Negli anni i loro percorsi si sono allontanati portando Alessio a muoversi tra Industrial e NuMetal con gli “Hellfire Society” e ad approfondire lo studio del basso diventando insegnante abilitato per “Bass to Rock”; e Mario a concentrarsi in progetti alternative e  jazz-core con i Merme. Solamente nel 2010 i due si ritrovano e da un duo acustico decidono di mettere su un nuovo progetto rock preservando il nome. Nel 2011 si affiancano alla band Andrea Alunno Minciotti alla chitarra elettrica e Davide Nosso alla batteria. La band presenterà l'Ep in fase di uscita ed il precedente singolo contornando i brani da qualche classico del Rock e Post Grunge che ha influenzato le tendenze musicali del gruppo.

    A mezzanotte spettacolo pirotecnico al teatro!
    Ingresso libero

  • ven
    15
    ago
    2014

    MAREMMA ORCHESTRA ALLE ROCCE

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    Filippo Gatti (basso elettrico), Claudio Sbrolli (batteria), Oscar Corsetti (chitarra elettrica), Emanuele Bocci ( fisarmonica), Simone Maggio (pianoforte); Luca Giacomelli (chitarra acustica); Riccardo Cavalieri (viola), Alessia Piccinetti (voce). E con: Luca Bonelli (poeta), Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, Corale Puccini, Briganti di Maremma, Filarmonica Giuseppe Verdi di Gavorrano  

    Frutto della inarrestabile creatività del cantautore Filippo Gatti (già Elettrojoyce, e recentemente a Sanremo 2014 con Riccardo Sinigallia), Maremma Orchestra è un insieme di elementi che lavorano per uno stesso obiettivo: fondere la musica leggera con la musica popolare e tradizionale e farle abbracciare alla musica classica. Nata “solo pochi giorni fa”, ha già pubblicato un album per la prestigiosa etichetta indipendente romana Route 61, affiancando Dalla e Branduardi a Monicelli e Rustichelli, facendo cantare la Corale Puccini con i Briganti di Maremma, giocando con l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto e mettendo tutti seduti sotto al cielo bellissimo di una “periferia culturale” da scoprire e che guarda anche oltre i propri confini. Maremma Orchestra porta dal vivo, anche in formazioni miste e variabili, un repertorio aperto, che parla di Toscana ma che vuol farsi altresì sintesi di tanta musica popolare, e leggera, italiana.

    Maremma Orchestra è un piccolo calendario della musica italiana. Un esempio di rigenerazione che parte dalla propria terra . Una conta di quello di buono che abbiamo prima di ripartire. E' la produzione più folle e aperta che io abbia mai messo insieme (FG).

    Grazie a Fondazione Grosseto Cultura, a David e Luca (Live 95), a Francesco, a Debora, a tutti gli amici e compagni di avventura. Grazie soprattutto ad Alessandra.

    Posto Unico Intero Euro 5,00
    Gratuito da 0 a 18 anni

     

  • sab
    16
    ago
    2014

    DAVE HOLLAND TRIO

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    Festival Jazz Grey Cat3230
    DAVE HOLLAND TRIO featuring Kevin Eubanks and Eric Harland
    Dave Holland – contrabbasso
    Kevin Eubanks – chitarra
    Eric Harland – batteria

    Dave Holland a capo di un trio all-star che vede Kevin Eubanks alla chitarra e Eric Harland alla batteria.

    Dave Holland, è un contrabbassista e compositore inglese scoperto da Miles Davis. Insieme hanno collaborato a progetti che hanno dato un significativo apporto allo sviluppo del genere jazz fusion. Un musicista che si distingue per maestria tecnica e per un timbro solido, potente e pulito, e allo stesso tempo un genio creativo dalla grande esperienza, che ha dato vita ad una serie di quartetti e quintetti, vincendo anche diversi Grammy Award.In questo nuovo progetto è affiancato daKevin Eubanks, grande chitarrista e prolifico compositore, leader della Tonight Show Band, che accompagnava il programma di Jay Leno The Tonight Show; Eric Harland, compositore e batterista scoperto da Wynton Marsalis, 'futuro della batteria jazz' secondo il New York Times, ha all'attivo più di ottanta registrazioni, fra cui numerose collaborazioni con i grandi del jazz.

    Posto Unico Intero Euro 22,00 + diritti di prevendita
    Posto Unico Ridotto Euro 20,00 (in vendita solo la sera dello spettacolo)
    Gratuito da 0 a 6 anni
    Ridotto da 6 a 12 anni e associati ARCI e Scuole di Musica

    In collaborazione con ASSOCIAZIONE MUSIC POOL

  • lun
    18
    ago
    2014

    SERGIO STAINO CON INTERVENTI MUSICALI DI LEONARDO BRIZZI LA STORIA DI BOBO

    Ore 21,00

    MINIERA RAVI MARCHI di RAVI

    LA STORIA DI BOBOU6A508JDG97UW

    Storie, ricordi, aneddoti, canzoni e fumetti
    Classe 1940, come Francesco Guccini, John Lennon, Dario Argento, Pelé e il presidente della Unicoop Toscana Turiddo Campaini. La classica "classe di ferro", ovviamente. Nessuna donna però ; e forse è proprio questa una delle ragioni del difficilissimo incontro di Bobo con le emozioni erotiche durante tutta la sua adolescenza e poi prima e seconda giovinezza. Emozioni erotiche a due, naturalmente, perché quelle solitarie... "O quante ne ha sperimentate?" si chiederà qualcuno un po' antico di idee e che crede ancora a un legame tra certe pratiche e la cecità. Comunque la risposta è: "tantissime".

    Si parte da qui, da queste fotografie disegnate da Staino sulla base dei suoi primi ricordi da militante a tutto tondo di una società in profonda trasformazione, un tempo pieno di miseria ma anche di tante speranze. Tutto questo per mettere meglio a fuoco le caratteristiche del personaggio autobiografico che nascerà tanti anni dopo dalla sua matita. Bobo e le donne, Bobo e la politica, Bobo e la famiglia, Bobo e l'educazione dei figli etc. Strisce satiriche molto divertenti inframezzate con le canzoni e le improvvisazioni musicali di Leonardo Brizzi al pianoforte.

    E’ prevista una degustazione di vino
    Posto Unico Intero Euro 10,00 + 2,00 di prevendita
    Gratuito da 0 a 6 anni

    In collaborazione con ADARTE SPETTACOLI

  • gio
    21
    ago
    2014

    AFTERHOURS

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    afterhours-2014HAI PAURA DEL BUIO?

    Gli Afterhours sono una delle più importanti band alternative rock italiane. Formati a Milano nella seconda metà degli anni Ottanta, il nome del gruppo è un omaggio ad un brano dei Velvet Underground. Nati da un’idea di Manuel Agnelli, al suo esordio la band era composta da Paolo Cantù alla chitarra, Lorenzo Olgiati al basso e Alessandro Polizzari alla batteria. L’esordio avviene nel 1987 con il 45 giri “My bit boy”, seguito, un anno più tardi, dall’EP “All the Good Children Go to Hell”, entrambi licenziati dalla Toast Records. Il 1990 è un anno importante per la band. Cambiano etichetta: dalla Toast Records passano infatti alla Vox Pop ma soprattutto pubblicano il loro primo album: “During Christine’s Sleep”. Nel 1991 esce il mini LP “Cocaine”, seguito dall’album “Pop Kills Your Soul”. Entrano in formazione Giorgio Prette alla batteria e Xabier Iriondo alla chitarra. Tre anni dopo il gruppo pubblica un nuovo album, “Germi”, il primo interamente cantato in lingua italiana. “Dentro Marilyn” brano memorabile di questo lavoro verrà reinterpretato dalla straordinaria voce di Mina. Firmano un contratto discografico con la Mescal nel 1997 e registrano l’album “Hai Paura del Buio?”, 19 canzoni nelle quali sviluppano completamente la loro formula musicale: ballate rock attraversate da urli hardcore, melodia e rumore, cut-up nei testi. L’album viene considerato uno dei dischi più significativi per il rock alternativo italiano degli anni 90. Nel 2001 esce il doppio live “Siam tre piccoli porcellin” e viene inaugurato il progetto “Tora! Tora!”, festival itinerante che riunisce il meglio della scena indipendente italiana. L’anno dopo Xabier Iriondo, lascia il gruppo. Il 5 aprile 2002 viene pubblicato “Quello che non c’è”, album piazzatosi clamorosamente e in pochi giorni, alla quarta posizione della classifica ufficiale di vendita. Lo stesso vale per “Ballate per piccole iene”, disco pubblicato da Mescal nel 2005. Dopo la distribuzione europea, il disco tradotto in inglese arriva in Canada e negli Stati Uniti. Tra il 2007 ed il 2008 gli Afterhours si ritirano in studio per la realizzazione de “I Milanesi Ammazzano il Sabato”, pubblicato su etichetta Universal. Dopo il tour promozionale del disco, Dario Ciffo viene sostituito al violino da Rodrigo D’Erasmo. Partecipano al Festival di Sanremo 2009 con il brano “Il paese è reale”. A marzo del 2014 viene immessa sul mercato una special edition di Hai paura del buio? composta, oltre che dal disco originale rimasterizzato, da un bonus disc nel quale ogni traccia della tracklist viene risuonata dagli Afterhours assieme ad importanti ospiti italiani ed internazionali. Spiccano i nomi di Mark Lanegan, Joan Wasser, John Parish e Il Teatro degli Orrori.

    A tale pubblicazione fa seguito un tour commemorativo, nel quale la band ripropone i brani nella stessa sequenza dell'album.

    Posto Unico Intero Euro 20,00 + 3,00 di prevendita
    Gratuito da 0 a 6 anni

    In collaborazione con ADARTE SPETTACOLI

  • sab
    23
    ago
    2014

    BOBO RONDELLI TRIO

    Ore 21,00

    Teatro delle Rocce

    -- CONCERTO CONFERMATO -- Questa sera il concerto di Bobo Rondelli al Teatro delle Rocce si svolgerà regolarmente. Nessun problema per il maltempo e previsioni ottime. Vi aspettiamo

    Bobo-Rondelli01BOBO RONDELLI TRIO
    opening act Luigi Corsi

    Con i cari amici che lo hanno seguito negli utlimi 15 anni Fabio Marchiori (tastiere, basso) e Simone Padovani (batteria e percussioni), Bobo Rondelli sviscera un live intimo e coinvolgente, dove canzoni tratte dal suo repertorio solista e qualche cover, comprese quelle di Piero Ciampi, si intervallano a momenti di poesia e qualche pezzone della vecchia formazione Ottavo Padiglione, il tutto condito da grasse risate e quella divertente ironia che da sempre caratterizza l'artista labronico.

    Posto Unico Intero Euro 15,00 + 2,00 di prevendita
    Gratuito da 0 a 6 anni

    In collaborazione con AD ARTE SPETTACOLI

  • dom
    24
    ago
    2014

    ACCADEMIA MUSICALE CHIGIANA

    Ore 21,00

    CHIESA DI SAN BIAGIO A CALDANA

    caldana_1_modAppuntamento Musicale con gli Allievi

    L’Accademia Musicale Chigiana nasce nel 1932 per volontà del Conte Chigi Saracini, il mecenate appassionato di musica che creò i corsi di perfezionamento musicale a Siena, ospitando nella propria casa prestigiosi docenti di fama internazionale e allievi provenienti da tutti i continenti. Grazie alle particolari origini e per il modello di cultura e di valorizzazione e promozione musicale che ha rappresentato nel secolo scorso e rappresenta, l’Accademia senese viene riconosciuta tuttora a livello internazionale quale una delle più prestigiose istituzioni musicali italiane.

    Ogni anno in agosto presso la bellissima Chiesa di San Biagio di Caldana si ripete l’appuntamento musicale con alcuni allievi chigiani dei corsi estivi dell’Accademia. Un vero e proprio spettacolo di giovani grandi talenti.

    Ingresso libero